Online-shop di tavolette grafiche per designer e disegnatori

Se siete qui è perché volete una tavoletta digitalizzante, come designer, illustratore, disegnatore, disegnatore o architetto, volete portare la vostra creatività alla massima espressione possibile, e per questo, come sapete, avete bisogno di una tavoletta grafica che si adatti alle vostre esigenze.

Qui troverete un sacco di informazioni sui migliori sul mercato nel 2019, consigli, consigli, raccomandazioni e tutto quello che dovete sapere per acquistare un tablet digitalizzatore a vostro gusto e livello.

Se siete alla ricerca del tablet buono, economico per iniziare e sperimentare cosa vuol dire disegnare digitalmente, prendete l’Inspiroy H640P 8192 livelli di pressione e se volete qualcosa di meglio e senza fili, scegliete sicuramente le Wacom Intuos con 4096 livelli di pressione.

E se siete alla ricerca di una tavoletta grafica con schermo modello con schermo integrato, in plan pro, scegliete la Huion Kamvas PRO da 13″, che è il miglior rapporto qualità-prezzo e con caratteristiche spettacolari. D’altra parte, il loro servizio tecnico vi aiuterà con tutto il necessario.

Le 8 migliori tavolette grafiche sul mercato nel 2019

tavoletta grafica wacom intuos bluetooth

Dimensione S o M
Bluetooth
4096 livelli di pressione
2540 LPI
Penna Wacom 4K (133 RPS)

tavoletta grafica huion 1060 plus

8192 livelli di pressione
5080 LPI
233 RPS
10 x 6,5 area attiva
Memoria SD da 8GB inclusa

One by Wacom

2048 livelli di pressione
2540 LPI
133 RPS
6.0 x 3.7 area attiva
Lápiz LP-190K

One by Wacom

1024 livelli di pressione
2540 LPI
133 RPS
4 Express Key
4 GB

ugee m708 tavoletta grafica

8192 livelli di pressione
5080 LPI
233 RPS
10 x 6,5 area attiva
8 Express Key

Wacom Intuos Pro

8192 livelli di pressione
Inclinazione 60º.
5080 LPI
233 RPS
Taglie S, M e L

huion kamvas pro 13 hd

8192 livelli di pressione
Inclinazione 60º.
Schermo 13
266 RPS
sRGB 120 %

tavoletta grafica con schermo wacom

8192 livelli di pressione
Inclinazione 60º.
Schermo 13
NTSC 72%
Wacom Pro Pen 2

Qual è la migliore tavoletta grafica in 2019?

Dopo aver usato molte tavolette grafiche, averle portate al limite, aver letto centinaia di recensioni, specifiche e confrontato molti prezzi, posso dire che ci troviamo di fronte ad un legame tecnico tra due modelli come la migliore tavoletta grafica di 2019: la Wacom Intuos nella sua dimensione S e la Huion New 1060 PLUS. In precedenza ho raccomandato il H640P della stessa marca, ma penso che per un po ‘di più, si ottiene un tablet con prestazioni migliori.

Ma perché? Perché i ragazzi di Wacom fanno un sacco di lavoro e ogni volta che aggiornano i loro modelli, colpiscono sempre il chiodo sulla testa. In questo modello hanno aumentato i livelli di pressione e hanno messo super 4K matita che aiuta a disegnare ogni dettaglio al massimo. D’altra parte, il vantaggio di togliere un cavo è immenso, se sei un cassetto e lavorare con vecchie tavolette grafiche, sai cosa voglio dire.

È incredibilmente morbido al tatto e la matita non lascia praticamente alcun segno quando viene utilizzata. Comunque, un 10 su 10 su 10.

Wacom Intuos

tavoletta grafica wacom intuos bluetooth

Dimensione S o M
Bluetooth
4096 livelli di pressione
2540 LPI
Penna Wacom 4K (133 PPS)

Huion New 1060 PLUS

tavoletta grafica huion 1060 plus

8192 livelli di pressione
5080 LPI
233 RPS
10 x 6,5 area attiva
Memoria SD da 8GB inclusa

Come potete vedere, queste due tavolette sono quelle che ci piacciono di più tra quelle che non hanno uno schermo. Forse stai pensando che sono tavolette grafiche per bambini, ma non le consiglierei perché mi sembrano un po’ complesse per i bambini dai 5 ai 13 anni. E’ meglio optare per altri modelli.

Cos'è una tavoletta grafica e a cosa serve?

Sono sicuro che avete già un’idea di cosa sia e a cosa serve, ma in pratica è il miglior sostituto del mouse per lavori complessi quando abbiamo bisogno di precisione assoluta. Ad esempio, una tavoletta grafica per fotoritocco ci aiuterà maggiormente a ritoccare le foto e per il disegno e l’illustrazione le possibilità sono già infinite. Sono molto più precisi e veloci di un mouse e i tratti sono mille volte migliori.

Per renderlo ancora più chiaro, è una periferica che raccoglie tutte le tracce che si fanno in esso e le digitalizza nel vostro computer attraverso una penna speciale. Immaginate le possibilità 😀

Le parti di cui è composto sono:

La tavoletta

tavoletta

È la parte che cattura tutti i movimenti che si fanno e li passa al computer nel programma che si sta utilizzando, sia Photoshop o Illustrator. Molti di loro di solito hanno pulsanti chiamati tasti di scelta rapida o tasti di scelta rapida che possono essere personalizzati per quelle azioni che di solito si usa di più.

Le caratteristiche che di solito definiscono le loro qualità e che bisogna tenere in considerazione sono l’area attiva, che è la dimensione utilizzabile dove è possibile disegnare, i livelli di pressione, che si traduce nella capacità della tavoletta di riconoscere la pressione che facciamo con la matita digitale su di essa e la risoluzione, che è sempre indicata nel valore lpi (linee per pollice).

La matita, lo stilo o la penna digitale

penna digitale

La funzione della penna è molto semplice, è il collegamento del trasmettitore che comunica la mano con la tavoletta. Niente di più e niente di meno. Molti di loro funzionano a batterie e molti altri senza. La sua punta è speciale in modo che l’area attiva del digitalizzatore riconosce i gesti e il livello di pressione che è fatto contro di esso e può essere duro o flessibile.

I dati tecnici da esaminare (e che pochi produttori dicono) è il livello di pressione che hanno. La maggior parte di solito sono a 256, 512, 1024, o 2048 anche se ho già visto 8192 stili di livello là fuori e più TOPs riconoscere anche i gradi di inclinazione e perché tutto questo? Per cercare di simulare al 100% una vera matita.

Tutti i suggerimenti si consumano con il tempo ed è inevitabile che è necessario acquistare pezzi di ricambio, grazie al cielo sono a buon mercato.

Quasi tutti hanno quasi tutti un paio di pulsanti dalla loro parte che sono normalmente utilizzati per il doppio clic e il clic destro del mouse.

Quali sono i diversi tipi di tavolette grafiche presenti sul mercato?

Dalla quantità di modelli che ci sono sul mercato di quasi la stessa quantità di marchi che esistono, tutti nascono da due tipi di tavolette grafiche, quelle che non hanno schermo e quelle che hanno uno schermo integrato nel quale si disegna direttamente sulla parte superiore.

Senza schermo

tavola grafica senza schermo

Sono i soliti e più venduti, ma la tendenza sta cambiando e la maggior parte di essi è orientata verso quelli con schermi. Sono collegati al computer e ciò che facciamo in loro si rifletterà sullo schermo del computer. All’inizio ci vuole un po’ di coordinazione tra il tablet e lo schermo, ma poi, man mano che ci si abitua, ne viene fuori naturalmente e ti fa risparmiare un sacco di tempo.

Ci sono tutti i tipi e modelli. Il più economico e semplice con caratteristiche modeste e piccole aree attive sono di solito per i principianti e chiunque inizi a lavorare.

Al contrario, i modelli con migliori livelli di pressione, risoluzioni e grandi dimensioni sono spesso utilizzati da disegnatori professionisti, illustratori, designer avanzati e ritoccatori.

Tra questi, la qualità che più spicca per me uno sopra l’altro è se sono senza fili (con batteria) o alimentati da cavo USB o corrente elettrica.

Con display integrato

tavoletta grafica con display

Come potete immaginare, sono i più costosi e hanno le migliori prestazioni. Di solito sono adatti per i professionisti o per quel tipo di persone che hanno i soldi in abbondanza e hanno come un grande hobby disegno al computer.

Quando si sceglie uno schermo, dovremo valutare le dimensioni che vogliamo, ci sono da 13″ a più di 20″ con diverse caratteristiche di alimentazione, livelli di pressione e tipo di schermo.

Gli ultimi modelli sono totalmente portatili e autonomi e non abbiamo nemmeno bisogno di collegarli a un computer.

Come scegliere la tavoletta grafica: suggerimenti

Prima di iniziare a scegliere e acquistare e fare un errore è meglio avere una chiara conoscenza minima delle tavolette grafiche. Leggi attentamente i seguenti suggerimenti per scoprire cosa si adatta a ciò che stai cercando.

Per cosa userò la mia tavoletta grafica?

Questa è la prima domanda che dovete porvi, e a seconda della vostra risposta sarete inclini a un modello o un altro.

Se non ne avete mai maneggiato uno e si sta per iniziare ad entrare nel mondo, scegliete uno economico e semplice da fare con il pennello digitale e fare pratica. Scoprirete che esistono modelli molto economici di tavolette tra i 20 e i 70 euro, ideali per iniziare e prendere l’abitudine di usare una penna digitale e fare tratti su una superficie così lucida.

I livelli di sensibilità alla pressione sono importanti

I livelli di pressione è uno dei dati più importanti da considerare insieme alla risoluzione. Il suo valore condizionerà un po’ la qualità della tavoletta grafica e più alto è il suo valore, migliore sarà in grado di rilevare i micro movimenti che facciamo con la nostra penna digitale.

Più specializzato è il lavoro che fai e più dettagli vuoi raggiungere, più livelli ti serviranno.

Una persona che disegna nei minimi dettagli, come gli illustratori, vorrà molti livelli, e un grafico potrebbe non avere un valore così alto.

Detto questo, non impazziamoci nemmeno con questo dettaglio, vedrete che oggi quasi tutte le tavolette dei digitalizzatori hanno gli stessi livelli di pressione.

La risoluzione

Va di pari passo con l’importanza dei livelli di pressione. Questi dati sono espressi in LPI, righe per pollice. Più linee di un pollice può contenere, più precisa sarà la tavoletta quando si digitalizzano i disegni e li rendono il più realistici possibile.

Area di azione e dimensioni

Scegliere una taglia o un’altra causa l’aumento o la diminuzione del prezzo. Ponetevi diverse domande per scoprire quale taglia scegliere:

La scrivania dove disegnate grande?

Di solito lavori con disegni di piccole dimensioni o disegnate immagini in scala reale come la Gernika? 😀

Avete intenzione di viaggiare spesso con la vostra tavoletta grafica o dovete viaggiare con essa al vostro solito posto di lavoro?

Con queste tre semplici domande, avrete tutto molto più chiaro per conoscere le dimensioni di cui avete bisogno.

Ci sono diverse dimensioni che vanno dal piccolo come il palmo della tua mano (molti usano questo per giocare OSU!) e altri grandi e titanici DIN A3 o anche più grande.

Senza fili o senza fili

Non ho mai visto nessuno disegnare senza muovere la carta in un modo o nell’altro per tracciare meglio le linee, e a volte il filo potrebbe essere un po’ fastidioso perché ci impiglieremo con esso o getteremo via quel bicchiere di penne o quel bicchiere d’acqua che sarebbe anche peggiore.

Dal momento che siete e si sta per spendere i soldi, valutare se ne avete bisogno o meno con il cavo. È possibile avere due modi per essere alimentato, dalla rete elettrica per tutta la vita con la sua spina o tramite USB collegato al computer.

Come potete immaginare, i tablet wireless sono alimentati da batterie che normalmente vengono caricate con cavi USB.

Quali sono le migliori marche di tavolette grafiche

logo wacom
Wacom è il marchio che detiene principalmente il monopolio sul mercato. Le sue tavolette grafiche sono le più vendute e più famose di tutte. Devi solo entrare in qualsiasi negozio online e vedrai che i loro prodotti sono i più quotati.  Si tratta di un’azienda giapponese e la parola Wacom significa Wa per «armonia o cerchio» e Komu per «odenator». È così importante nell’industria del design che hanno brevettato la penna digitale senza fili, senza batterie, sensibile alla pressione e all’inclinazione, con tecnologia di trasmissione da tavoletta a penna basata sulla risonanza magnetica. Che genio!

logo huion

Huion è un’altra azienda asiatica che è la principale compatibile con Wacom. Le loro compresse sono abbastanza ben note nella comunità e hanno opinioni abbastanza buone. Essi tendono ad essere un po ‘più economico e il rapporto qualità-prezzo è abbastanza buono. Ha iniziato la sua traiettoria nel 2000 e da allora vendono compresse grafiche in tutto il mondo in 100 paesi diversi.

ugee logo

Indovina da dove viene anche questa marca? Sì! Ugee viene dalla Cina, naturalmente. Questo marchio è nato nel 1998 e potrei dire, a mio parere, che è il terzo grande marchio dopo Wacom e Huion. Le sue compresse, soprattutto quelle di livello principiante, hanno valutazioni molto buone tra gli utenti ed è una delle opzioni da prendere in considerazione quando si sceglie una tavoletta grafica.